nandocan.it
Wilders non vince, ma l'Olanda non cambia |
Left, quotidiano on line, ci spiega perché il risultato olandese non è poi così buono, anche se quello che paventavano i sondaggi con la vittoria di Wilders era drammaticamente peggiore. La gioia dei Verdi guidati da Klaver (nella foto), vincitori morali della competizione, potrebbe trasformarsi in preoccupazione di fronte alla prospettiva di entrare in coalizione col centrodestra per consentire un governo al Paese. Vedremo. In ogni caso il pericolo di un razzista xenofobo al governo è stato scongiurato e, nell'attesa di essere egualmente rassicurati dalle elezioni prossime in Francia e in Germania, abbiamo un buon motivo per tirare un sospiro di sollievo (nandocan) ***di Alexander Damiano Ricci, 16 marzo 2017 - Il partito Liberal Conservatore del Premier Mark Rutte esce vincitore dalle elezioni parlamentari olandesi del 15 marzo, aggiudicandosi 33 seggi su 150. L'incubo Wilders si è rivelato uno "spauracchio". Con poco più del 13 per cento dei voti, il Partito per la libertà (Pvv)