nandocan.it
Usa-Russia, l'Italia in prima linea con Sigonella |
Mentre in Siria la guerra "per procura" tra le grandi potenze minaccia ogni giorno di più di degenerare in un conflitto mondiale, la politica internazionale, con l'eccezione del rapporto economico con l'Europa, sembra non interessare minimamente il dibattito in corso tra i partiti per la formazione del nuovo governo. E su questa clamorosa lacuna anche i media sembrano non aver niente da dire. Forse per non evidenziare troppo la contraddizione fra l'autonomia in politica estera più volte rivendicata dai vincitori delle ultime elezioni e l'atlantismo tradizionale della politica estera italiana che non può essere messo in discussione neppure di fronte al linguaggio aggressivo del presidente americano Trump: "Russi preparatevi: i missili stanno per arrivare, belli, nuovi e intelligenti" è l'ultimo tweet. O forse anche perché, a giudicare dalla scarsa reazione dei pacifisti - c'è ancora qualcuno che ricorda le proteste di massa contro la guerra nel Vietnam? - un certo disinteresse sembra