nandocan.it
Tanti numeri, grande confusione (I Tg di lunedì 2 marzo) |
Complimenti a Baldazzi per la rassegna di oggi, sobria, puntuale, completa. La ridicola enfasi dei giornali dei giorni scorsi sul + 0,1 di crescita dell'economia e sui dati fluttuanti dell'occupazione non mi sembrava degna di un'informazione corretta e dignitosa. (nandocan) ***di Osservatorio Tg - I Tg di serata "si impiccano" sui dati 2014 della disoccupazione forniti dall'Istat, così come su quelli della pressione fiscale. Già è difficile orientarsi tra pochi decimali di percentuali in più o in meno, ma se ci si mette l'approssimazione delle redazioni d'economia la frittata è fatta. Così nei titoli del Tg1 compaiono appaiati il record negativo dal 1977 e la soddisfazione di Renzi per i 130 mila occupati in più. Mediaset va per le spicce e al massimo concede che a gennaio le cose sono andate un po' meglio. Mentana dà l'interpretazione autentica: bicchiere meno pieno, perché più gente ha cercato lavoro (da qui l'aumento del tasso di disoccupazione) ma più persone lo hanno trovato.