nandocan.it
Schermaglie nazarene.Caffè del 28 |
***da Corradino Mineo - Si può mentire raccontando una panzana oppure omettendo parte della verità. È quel che ha fatto la ministra Boschi, sostenendo che l'apporto di Forza Italia non sarebbe stato determinante nell'approvazione dell'Italicum. Certo, se si calcola la maggioranza sulla base dei votanti, è così, ma se si tiene conto della pattuglia di 24 senatori democratici che non ha partecipato al voto, ecco che i conti non tornano e si è costretti a concludere che la legione straniera offerta da B, è stata, sì, determinante. Inoltre il non voto della minoranza del senato ha inteso passare il testimone al gruppo Pd della Camera, dove la legge dovrà ancora essere emendata, anche perché porta i segni dell'improvvisazione e della fretta, come quasi tutti i provvedimenti imposti dal governo. Tant'è che ieri Anna Finocchiaro (ancora candidata al Quirinale?) e la Presidente supplente del Senato, Fedeli (ex Cgil, folgorata da Renzi) hanno provato a riscrivere la legge già approvata,