nandocan.it
Rischio terza guerra del golfo e crisi petrolifera |
Notizia (allarmante) dell'ultima ora su Televideo e La Stampa: secondo il Pentagono "c'è Teheran dietro l'attacco alle due petroliere saudite". Passa la linea dura del consigliere alla sicurezza nazionale John Bolton, pronti 120mila uomini da inviare in Medio Oriente" (nandocan) ***di Piero Orteca, 14 maggio 2019 - Ci siamo? Forse. Non facciamo vaticini, ma ignorare quello che accade (e che ancora deve succedere) dalle parti del Golfo Persico) significa avere due belle fette di salame sugli occhi. Il mantra che andiamo ripetendo da giorni è corto e netto: lo Stretto di Hormuz, il collo di bottiglia dal quale passa (contrabbando compreso) almeno il 25% del greggio mondiale, rischia di essere "tappato". Trump, Israele e i sunniti della regione hanno dichiarato guerra (per ora solo diplomatica) all'Iran. L'escalation è chiarissima, tra ultimatum e "contro-ultimatum". Gli ayatollah hanno reagito minacciando fuoco e fiamme e, per non essere fraintesi, hanno detto che se non si vende il