nandocan.it
Ribelliamoci a chi dice che la società non esiste |
Dall'ultimo numero di Internazionale vi raccomando la lettura integrale di questo breve saggio di Monbiot. Spiega molto chiaramente i motivi per cui, come spero anche molti di voi, non riesco più a concepire una strategia politica valida per il nostro tempo e per quello avvenire senza una contestazione radicale dell'attuale modello di sviluppo capitalistico. Un modello che si sta sempre più dimostrando strutturalmente iniquo. Baloccarsi col riformismo spicciolo al quale si affida, o finge di essere condannata, la nostra classe dirigente, non ci farà mai uscire da una crisi che è crisi di sistema. E' ormai tempo che la buona politica si riappropri del potere ceduto alla grande finanza per il governo dell'economia. Il vero grido di dolore di Papa Francesco contro le diseguaglianze di "un'economia che uccide" richiede, anzi esige un orizzonte che, per quanto pacifico, è inevitabilmente rivoluzionario. E, credetemi, prima abbandoneremo il pensiero "liquido" di un malinteso pragmatismo