nandocan.it
Rai: IndigneRai, "lettera aperta a Cantone per verificare gli appalti" |
Più di un miliardo di euro provenienti dal canone televisivo spesi in contratti poco trasparenti e molto spesso inutili. La massima trasparenza sarebbe veramente il minimo che si possa esigere da chiunque gestisce gli appalti della pubblica amministrazione. Quando poi si tratta di affidare ad interessi privati una funzione delicatissima come quella del servizio pubblico radiotelevisivo, la certezza che non ne venga compromessa la qualità da meschini calcoli commerciali o peggio da ruberie dovrebbe essere assoluta. Non è così, come denuncia l'associazione Indignerai. Non è così da decenni, ma nessuno dei tanti scandali che sono emersi negli scorsi decenni ha mai indotto l'azionista pubblico e gli amministratori dell'azienda a porre mano alla necessaria bonifica. Forse perché il più delle volte l'intreccio dei profitti politici o commerciali volava alto sulle loro teste. Il presidente Cantone sarà messo in grado di contrastarli? E' quello che vedremo quando si passerà finalmente dalle