nandocan.it
Pro o contro Salvini. E poi? |
Roma, 11 maggio 2019 - Pro o contro Berlusconi, pro o contro Renzi, pro o contro Salvini. E di Europa neppure si parla. A questo si è ridotta la democrazia? Le due bande di "rissa continua", come le chiama oggi sulla Repubblica Massimo Giannini, sembrano veramente ai ferri corti a due settimane dalle elezioni, naturale che i giornali si affannino nelle previsioni di crisi politica all'indomani del 26 maggio. Quasi due punti in meno per la Lega negli ultimi sondaggi inducono Ilvo Diamanti a osservare che "quando si fa tutto, governo e opposizione al tempo stesso, alle lunghe ci si stanca". Ma non ha torto Zingaretti a parlare di teatrino elettorale, nessuno più di lui può accorgersi di quanto questo può rendere irrilevante la vera opposizione. Lo stesso Giannini ammette che "nonostante il calo di consensi delle ultime settimane Cinque Stelle e Lega restano maggioranza netta nel Paese". E poi quali sono le alternative? per cui andiamoci piano con le previsioni di crisi. Vediamo. "Che