nandocan.it
Paradisi & inferni |
La povertà è una patologia della convivenza. E' il luogo dove il bisogno non diventa diritto, perché il preter-capitale ha la forza per non essere redistribuito. Tutti concetti ormai acquisiti dalle moderne democrazie, ma ampiamente traditi. Tutti valori professati da antiche religioni, ma ormai svuotati. A confermarlo - dati alla mano - è l'ultimo rapporto sulla povertà pubblicato da Oxfam, che la grande organizzazione non governativa esporrà a Davos, nel raduno mondiale dei grandi attori economici e politici globali. Solo per restare in Italia, la diseguaglianza è enorme: il 20 per cento dei più ricchi è arrivato a detenere quasi il 70 per cento della ricchezza. Eppure, le tasse - l'antibiotico contro il morbo della povertà - sono viste come un furto, gli evasori ammirati e i partiti fanno a gara a chi ne abolisce di più, senza mai nominare il recupero dell'evasione. Non solo, ma sono anni che si tenta di imporre una piccola tassa alla speculazione finanziaria - l'attività