nandocan.it
Pace e Chiese. I giornali del 13 febbraio 2016 |
Beh, credo che almeno per quanto riguarda la ricerca della pace, le chiese cristiane abbiano fatto negli ultimi decenni più strada dei governi. E non è sempre stato così, ben lo sappiamo ora che le guerre di religione, o per meglio dire in nome della religione, si fanno tra i musulmani. Non ci sono più preti a benedire gagliardetti come nella Spagna di Franco e anche i nostri cappellani militari - nell'attesa, come mi auguro, che siano meglio impiegati altrove - hanno abbassato la voce. Quanto allo storico abbraccio di Cuba, lascio la parola a Corradino ma prima di lui al priore della comunità monastica di Bose, Enzo Bianchi, che sulla repubblica di oggi ha scritto: "...alcuni (non è certo il caso di Mineo, ndr) non possono leggere questo evento senza pensare a una regia politica di Putin e arrivano a contestare questo incontro, definendo ingenuo il papa. Ma Francesco è un visionario, non vuole che la chiesa viva di tattiche e di strategie, ma crede nella dinamica della storia e nella