nandocan.it
Oppure dire no! |
"Noi zitti, immobili. Per non dispiacere alla Merkel", scrive Mineo a proposito delle minacce dell'Eurogruppo alla Grecia. Indulgendo, come tutti noi, al personalismo di moda. In realtà, per non dispiacere ai creditori e alle grandi banche, che dalla Merkel si sentono rappresentati. Oggi fanno i prepotenti con Tsipras e la Grecia, domani potrebbero farlo con Renzi e l'Italia. Meglio non danneggiare quegli interessi, magari sfogando l'aggressività sulla "palude" del parlamento e sulle minoranze PD. Si può resistere e rischiare come Varoufakis, "oppure dire no", come suggerisce Mineo (nandocan). ***di Corradino Mineo, 25 aprile 2015 - Sì all'Italicum, o cade il governo. L'intervista di Matteo Renzi a Lilly Gruber si può leggere in due modi. 1) Il segretario del Pd ritiene che per "svegliare la Bella e Addormentata Italia" serva una rivoluzione: un premier scelto direttamente dai cittadini, che si trascini, nell'unica Camera rimasta, una maggioranza forte e sodale, e ottenga un'ampia