nandocan.it
Noi, i terroristi e la civiltà del vivere insieme |
Che con questi attentati, come con quelli compiuti in passato, i terroristi si propongano di distruggere "la civiltà del vivere insieme", come scrive Riccardo Cristiano nell'articolo che segue, a me pare un'interpretazione molto parziale. Non credo questo sia, se non tatticamente, l' obbiettivo dell'Isis, anche se potrebbe esserne l'effetto, ammesso che quella civiltà non sia stata già abbastanza compromessa dalla nostra politica nei confronti dei loro paesi di origine. Ma certo è l'interpretazione che più si concilia con l'impostazione data nelle cronache occidentali, in perfetta coerenza con quello che, secondo l'acuta osservazione di un collega ospite della trasmissione "Otto e mezzo", lettori e telespettatori "vogliono probabilmente sentirsi dire". Secondo me, invece, il vero obbiettivo dell'Isis è quello di riconquistare alla legge islamica e ad una rigida interpretazione sunnita quell'egemonia nel mondo mussulmano che avevano conservato politicamente per secoli fino alla fine