nandocan.it
New York dice al mondo: ora si volta pagina |
di Roberto Reale, 6 novembre 2013* - "Una vittoria schiacciante, la più clamorosa dal 1985″. Così il New York Times sull'elezione del nuovo sindaco della città, il democratico Bill De Blasio. E poi il giornale spiega che i cittadini di New York non ne possono più dell'accentuata disuguaglianza sociale fra ricchi e poveri, degli abusi della polizia, chiedono una nuova stagione. Oggi i media di casa nostra dedicheranno grande attenzione alle origini italiane del nuovo sindaco. Ed è logico che ci sia pure un po' di "orgoglio nazionale" nell'interpretare l'evento. Ma non è questa la cifra politica con cui leggere il senso profondo di ciò che è accaduto. Sono il programma radicalmente liberal (da noi diremmo di sinistra) di Bill De Blasio, la sua impostazione politica a meritare attenzione. Vuole tassare i ricchi per trovare risorse per le scuole pubbliche, le università, gli ospedali, intende bloccare le agevolazioni fiscali ai costruttori che sfornano grattacieli per miliardari a