nandocan.it
"L'Unità ha un mese di tempo. Voi non avete più alibi". L'appello di Cdr e Rsu. La solidarietà di articolo 21 |
***da articolo 21, 4 luglio 2014 - L'Unità ha un mese di vita: se entro la fine di luglio non si manifesterà un'offerta di acquisto solida, credibile, che salvaguardi la testata e i suoi lavoratori, il fallimento non sarà più un rischio ma una certezza. Questo è il quadro drammatico che è emerso dall'incontro di ieri con i liquidatori, a cui diamo atto di grande professionalità e sensibilità alle ragioni dei lavoratori". Così scrivono in una nota il cdr e la Rsu del quotidiano "l'Unità" che oggi non sarà in edicola in segno di protesta per "impegni non mantenuti". "Noi – continua la nota – abbiamo un mese di vita, voi non avete più alibi. Non li ha il socio di riferimento Matteo Fago, che è venuto meno agli impegni presi con i dipendenti, mettendo anche a rischio la continuità aziendale. Ma non hanno più alibi neanche gli altri soci della Nie, Renato Soru, Maurizio Mian e Maria Claudia Ioannucci, che negli anni hanno contribuito alla dismissione del giornale, con scelte scellerate. Non