nandocan.it
L'illegalità paga in contanti |
Le osservazioni che seguono, tratte dall'ultimo numero di Libera Informazione, sono contenute in un report della Banca d'Italia, che – a quanto pare – non è stato preso in considerazione dall'attuale Ministro dell'Interno. Matteo Salvini ha dichiarato infatti recentemente ad un'assemblea della Confesercenti: «Fosse per me non porrei nessun limite al contante». Quanto questo possa essere coerente con la dichiarata intenzione di contrastare l'evasione fiscale, domanda già posta qualche anno fa al governo Renzi, lasciamo giudicare il lettore (nandocan) ***di Rocco Artifoni, 17 giugno 2018 - Il contante è in via di principio il mezzo di pagamento prescelto per alcune transazioni riferite all'economia informale e illegale, poiché impedisce la tracciabilità e garantisce l'anonimato degli scambi. L'analisi nazionale dei rischi di riciclaggio e finanziamento del terrorismo sottolinea come l'uso del contante caratterizzi i fenomeni dell'usura, del traffico illecito di rifiuti e armi, delle