nandocan.it
Libertà di esecuzione? No grazie |
***di Massimo Marnetto, 24 febbraio 2019 -Legittima difesa o libertà di esecuzione? Cosa vuol dire la visita in carcere di Salvini all'imprenditore Peveri? Quello che ha scoperto un ladro che gli aveva più volte rubato il gasolio, lo ha puntato e fatto inginocchiare mentre ammetteva la sua colpevolezza, lo ha ferito con forti colpi e infine gli ha sparato dall'alto in basso, ammazzandolo quando era completamente inerme e bastava chiamare la Polizia per farlo portar via? Questa vicenda non ha nulla della legittima difesa, anche se Salvini la sta cavalcando per far passare la "sua" legge sul tema. Che arriva a depenalizzare persino le esecuzioni, rimuovendo il principio di proporzionalità tra pericolo e reazione. Attenzione a quando lodiamo questo leader politico per il suo decisionismo, perché in politica le semplificazioni violente sono piacevoli al primo sorso, ma poi sono tossiche per la democrazia.