nandocan.it
La forza delle cose e la debolezza della politica |
Roma, 9 gennaio 2019 - Secondo Stefano Folli (Repubblica di oggi) i 5stelle al governo smentiscono se stessi perché " la forza delle cose impone una convergenza nelle politiche a cui finiscono per adeguarsi tutti i governi, che siano di centrosinistra o di centrodestra". Che cosa intende dunque Folli per "forza delle cose" ? Non l'urgenza delle grandi scelte che sono di fronte al mondo contemporaneo: dagli effetti di una globalizzazione mal guidata all'ambiente sempre più minacciato dal cambiamento climatico, dalla crescita delle disuguaglianze alla rivoluzione tecnologica e digitale alla disoccupazione e al lavoro precario. Questi semmai sono i temi indicati per anni dalla propaganda grillina per i quali i Cinquestelle avevano conquistato un terzo dell'elettorato alle elezioni del 4 marzo. No, la "forza delle cose" a cui è giocoforza adeguarsi sarebbe l'attuale modello di sviluppo, produzione e consumo. Sarebbe il neoliberismo, più o meno ammorbidito dal welfare, che il neocapitalismo