nandocan.it
La crisi di diseguaglianza dei gilet gialli impone una tassa sulla speculazione finanziaria – Lettera all'Ambasciatore francese |
***da Massimo Marnetto, 11 dicembre 2018 - Ambasciatore Christian Masset, (mail: info@ambafrance-it.org) il discorso del Presidente Macron ai "gilet gialli" è un palliativo per la sofferenza che la concentrazione di ricchezza provoca con la dilatazione della povertà. Un processo iniquo di accumulo favorito dalla speculazione finanziaria. Da anni, milioni di cittadini europei premono per istituire una Tassa sulle Transazioni Finanziarie, così bassa che se ne accorgerebbero solo gli speculatori che processano enormi quantità di titoli al minuto. Dieci Paesi membri - tra cui la Francia - stanno portando avanti una collaborazione rafforzata per applicare questa tassa. Ma proprio quando si stava per raggiungere un accordo, la Francia (con la Germania) ha opposto resistenza con motivazioni pretestuose e dilatorie. Ambasciatore Christian Masset, alla luce dei disordini provocati dalla "crisi di disuguaglianza" evidenziata dai gilet gialli, le chiedo di riferire al suo Governo le attese di una