nandocan.it
Il Pd a Di Maio: avete vinto, arrangiatevi |
Roma, 7 marzo 2018 - Avete vinto, ora arrangiatevi. Il Pd insiste nella sua chiusura autoreferenziale perché ormai la gran parte (renziana) degli iscritti, come forse anche degli elettori, rimasti nel partito si è convinta di rappresentare l'unica soluzione possibile ai problemi del Paese. Dunque la direzione di lunedì deciderà che, anche con Renzi dimissionario, non ci sarà nessun dialogo e nessuna intesa coi 5stelle. Nella speranza che, almeno per qualche mese, si prolunghi lo stallo dell'assenza di maggioranza, con il vice segretario Martina e Gentiloni sostanzialmente alla guida del partito e del governo. Meglio ancora se potessero assistere dall'opposizione a un imbarazzato esordio dei vincitori, Salvini o Di Maio non fa differenza. Oppure tornare a votare. Tanto peggio, tanto meglio. Come sembra di aver capito, Liberi e Uguali non intende invece restare alla finestra. Qualcuno dovrà pure dimostrare agli italiani che la sinistra non è insensibile all'attesa di novità che viene