nandocan.it
Il manifesto del Papa. Quando finisce un'epoca |
Raniero La Valle commenta, dal suo punto di vista di credente, la pubblicazione di un libro di Bergoglio da parte del Manifesto, pubblicazione che, scrive, "rompe la convenzione moderna che ha messo fuori della porta il discorso su Dio. Il papa non direbbe nulla di quello che dice se non fosse motivato dalla fede, libero chi vi consente di credere o non credere. Il problema dell'Islam" (nandocan) ***di Raniero La Valle, 10 0ttobre 2017* - Alle "cose mai viste" prodotte dal pontificato di Francesco si è aggiunta ora la diffusione urbi et orbi dei tre discorsi del papa ai Movimenti Popolari ad opera di una casa editrice laica (Ponte alle Grazie) e di un giornale con una tradizione militante come quella del "Manifesto". Vi è in questa proposta editoriale un'intuizione informativa straordinaria, perché nel mare di scritti e discorsi di papa Francesco estrarre e mettere insieme quei tre discorsi significa aver colto l'evento nell'evento, ovvero il senso complessivo del suo ministero: