nandocan.it
I sacchetti del supermercato (giornalistico) |
Roma, 5 gennaio 2018 - Della "tassa" sui sacchetti bio a due centesimi l'uno si è scritto anche troppo, tanto che si dovrebbe riflettere piuttosto sul polverone mediatico che può nascere oggi, specie in campagna elettorale, da una notizia non falsa ma falsata come quella. Perché dalle false notizie alle false polemiche il passo è breve. Tanto più breve quando - come spiega oggi Marco Belpoliti sulla Repubblica - manca un'autorità di prestigio in grado di distinguere chiaramente il vero dal falso, inquadrando criticamente il fatto nel suo contesto. Accade allora che la sfiducia reciproca generata da un malcontento diffuso nella società trovi nel sistema mediatico come in quello politico chi è interessato a sfruttare qualunque occasione a proprio vantaggio. E' vero che le vittime di tale sfruttamento si producono più facilmente nei social network, dove, come osserva Belpoliti, "tutto equivale a tutto" e "le notizie false scacciano le vere perché più allettanti e divertenti" o "perché