nandocan.it
Guardie e ladri. I Tg di giovedì 17 dicembre |
Coletta non lo dice (e fa bene a non dirlo). Ma a me, che non sono un osservatore imparziale di telegiornali, pare che la differenziazione da lui segnalata dei tg mediaset circa la "chiusura" ai presunti diversi e sulla promozione dei valori identitari risponda perfettamente all'esigenza del Berlusconi politico e imprenditore televisivo di mostrarsi attento al giudizio dei suoi elettori più moderati e filorenziani (Tg5) senza trascurare i mangia-migranti della Lega di Salvini (Tg4 e, con qualche accentuazione anarcoide, Studio aperto). Se questi ultimi dimostrano anche scarsa sensibilità per una lista di proscrizione di personalità ebraiche, "diversi" per eccellenza, non mi pare affatto sorprendente. L'assenza nei tre tg delle tensioni nel centrodestra conferma la sua (vana) preoccupazione di tenerlo unito. Quanto alla domanda (retorica e non ingenua) di Mentana sull'assenza ai funerali di Gelli dei suoi vecchi "compagni di loggia", a cominciare dai più potenti, è fin troppo