nandocan.it
Grecia, tifoserie schierate e sostenitori in trasferta a dare ragioni e torti |
Remondino, da buon giornalista, non prende posizione e la sua anamnesi della malattia greca mi sembra impeccabile. Ma una visione troppo disincantata della realtà rischia di trascurare il "possibile" che solo il ragionamento politico, non subalterno all'economia, riesce a vedere (nandocan). ***di Ennio Remondino, 3 luglio 2015* - Sono in tanti ad andare ad Atene, come avvenne per la 'Brigata Kalimera' che festeggiò il successo elettorale di Alexis Tsipras. Per loro accoglienze diverse, come da sommario. Ognuno a prendere un pezzo della tragedia greca in corso, per esaltarlo a suo uso e consumo. Grillo apprezza ed esalta la tecnica muscolare negoziale, e i No continui. Fassina seguirà il voto con il ministro delle Finanze Yanis Varoufakis e il vicepremier Yannis Dragasakis. Poi Sinistra Ecologia e Libertà. Dovrebbe esserci anche Nichi Vendola. Destra a casa con Salvini e fascioleghisti che vorrebbe ma non è il caso. E la politica italiana con i suoi incerti schieramenti sulla