nandocan.it
Giovedì |
***di Massimo Marnetto, 5 febbraio 2019 -Se la giovane svedese Greta Thunberg ogni venerdì non va a scuola per scioperare contro l'inquinamento, da noi i ragazzi dovrebbero assentarsi ogni giovedì per protestare contro l'innalzamento del debito pubblico. Perché è una tassa sui giovani, che da adulti, dovranno ripagare. Eppure, nel reperimento dei fondi per le spese dello Stato e per le manovre dei Governi si continua ad ampliare la massa debitoria, piuttosto che recuperare l'enorme evasione fiscale. Tutti sanno che questo è un furto di futuro, ma nessuna forza politica vuole inimicarsi gli elettori-evasori, perché sono tanti, potenti e ormai votano solo quelli che aprono loro scappatoie fiscali, tengono bassa l'aliquota per le grandi ricchezze e l'efficienza dei controlli sulle frodi. Così, si prendono i soldi dei ragazzini, tanto quando se ne accorgeranno, gli ingordi se li saranno già mangiati. E questo è vergognoso. Nella sala del Consiglio dei Ministri, ci vorrebbe un seggio