nandocan.it
Giornalisti, la battuta sprezzante di Renzi |
Al contrario di Vittorio Emiliani, sono sempre stato un sostenitore dell'Ordine dei Giornalisti, tanto che ne ho sempre sentito la mancanza. Anche quando, una ventina di anni fa, facevo parte del Consiglio nazionale e vi restai abbastanza a lungo per convincermi che la sua debolezza era più che altro dovuta alla cospicua presenza negli organi dirigenti di chi non aveva fatto del giornalismo la sua professione esclusiva. Sta di fatto che da allora le condizioni di lavoro e di retribuzione, l'autonomia e la dignità della stragrande maggioranza dei giornalisti sono ulteriormente degradate e l'ostilità di fatto del Parlamento, dei politici e degli editori per una riforma significativa della legge professionale ha portato anche me alla conclusione che un Ordine così inconcludente tanto varrebbe abolirlo. Le battute sprezzanti di Renzi non hanno niente di originale, pensiamo a quelle di D'Alema e di altri, ma se trovassero finalmente una reazione adeguata da parte non solo del vertice del