nandocan.it
Fratelli d'Italia |
***di Tomaso Montanari, 5 dicembre 2016* L'Italia s'è desta. Ha vinto la Costituzione. Ha perso il plebiscito. Ha vinto il popolo. Ha perso il populismo cinico. Ha vinto la sovranità del popolo. Ha perso il dogma per cui non ci sarebbe alternativa. Ha vinto la voglia di continuare a contare. Di continuare a votare. Ha perso chi voleva prendersi una delega in bianco. Ha vinto la partecipazione, il bisogno di una buona politica. Ha perso la retorica dell'antipolitica brandita dal governo. Ha vinto un'idea di comunità. Ha perso il narcisismo del capo. Ha vinto la mobilitazione dal basso, senza mezzi e senza padrini. Ha perso chi ha messo le mani sull'informazione, chi ha abusato delle istituzioni senza alcun ritegno. Ha perso Giorgio Napolitano: che avrebbe dovuto unire, e invece ha scelto di dividere. Ha perso Matteo Renzi, con tutta la sua corte: ma solo perché hanno voluto cercare nello sfascio della Costituzione una legittimazione che non avevano mai avuto nelle urne elettorali. Un