nandocan.it
Donne rifugiate: così le discriminazioni ostacolano la nuova vita in Europa |
L'8 marzo del Redattore sociale. Discriminate anche tra i discriminati. Dal lavoro all'accesso ai servizi sanitari, dall'apprendimento della lingua alla vulnerabilità. Per le donne rifugiate, ogni piccolo passo nel paese d'accoglienza risulta più complicato. Lo rivela uno studio del parlamento europeo in vista della Giornata internazionale (nandocan) ***di Letizia Pascale, 7 marzo 2016 - Dopo un viaggio devastante, in cui rischiano la vita e sono spesso soggette a violenze, sfruttamento e abusi sessuali, anche quando riescono ad ottenere la protezione internazionale, per le donne rifugiate le cose sono tutt'altro che semplici. Se per ogni migrante integrarsi con successo nel paese d'accoglienza è un risultato per nulla scontato, per le donne, le sfide sono doppie. Ad evidenziarlo è uno studio del Parlamento europeo che, in vista della giornata internazionale della donna, ha analizzato gli ostacoli sul cammino dell'integrazione da una prospettiva di genere. Risultato: ogni piccolo