nandocan.it
Da self made man a proletario. Caffè del 10 |
***di Corradino Mineo, 10 aprile 2015 - Abbiamo un Presidente. Dopo la strage nel cuore di Milano -"Strage a Palazzo di Giustizia", Corriere, "Giorno di sangue in Tribunale", Repubblica, "Massima insicurezza", il Fatto -, Sergio Mattarella ha convocato d'urgenza il Consiglio Superiore della Magistratura e ha detto "Basta discredito sui magistrati". Cogliendo un punto della profonda crisi italiana: venti anni di conflitto tra politica e magistrati hanno lasciato il segno. Se i potenti vengono assolti, i pubblici ministeri e i giudici delegittimati (non solo per i loro errori, ma anche perché pretendono di amministrare giustizia con autononia di giudizio (libero convincimento si diceva), ecco che io, cittadino, divento vittima, non della bancarotta che ho provocato e della frode che ho consumato, ma di un sistema ostile e inquisitorio; inquisitorio con me, corrivo con altri. Sul tema della giustizia giusta, il governo balbetta, alla ricerca, com'è ogni giorno, del sostegno parlamentare