nandocan.it
Concertazione e insulti. Caffè del 25 maggio |
La concertazione è una promessa fatta in campagna elettorale. Vedremo il seguito. Gli insulti agli avversari, invece, sono un comportamento d'attualità, anche se l'uscita della Boschi - definita oggi "imprudente" da Stefano Folli - è stata corretta ieri da Renzi con una redistribuzione dei presunti SI e NO al referendum tra i "veri" partigiani. Dato che sono veramente pochi, si poteva chiedere a loro, come ha osservato il presidente FNSI Beppe Giulietti. Dovrebbe preoccuparci piuttosto che la campagna plebiscitaria per il Sì al referendum (e al governo) sia partita con cinque mesi di anticipo, confondendo in un un polverone il dibattito sulla prossima, difficile legge finanziaria con lo stravolgimento della carta fondamentale. E ignorando i pasticci di una legge elettorale che dovrebbe entrare in vigore tra un mese (ma solo per la Camera). Non resta che sperare nella saggezza della Corte costituzionale che sarà chiamata a dare un parere preventivo sulla sua legittimità prima di quella