nandocan.it
Caravan Petrol. I Tg di lunedì 18 gennaio |
Se il mercato fosse davvero quella benefica "mano invisibile", come la chiamava Adam Smith, che orienta gli investitori a fare il bene della società pur perseguendo interessi individuali, si coglierebbe l'occasione di questa grave crisi del petrolio per impostare con decisione un nuovo modello di sviluppo fondato sulle fonti di energia rinnovabili e sul rilancio del trasporto pubblico. Ovviamente quella "mano invisibile" non c'è mai stata, eppure oggi che la follia dei mercati finanziari è più evidente che mai, perfino quelli che lo sapevano, come i socialisti, fanno finta di crederci (nandocan). ***di Lorenzo Coletta – Il crollo del prezzo del petrolio e la terza settimana di borse in picchiata (con Milano la peggiore trascinata dal crollo dei bancari) ottengono sempre maggiore attenzione nelle scalette dei Tg: apertura per Tg1, Tg3 e Tg5, secondo titolo per gli altri. Se nella scorsa settimana sono stati avanzate diverse letture (per Tg2 il calo del petrolio avrà effetti positivi