nandocan.it
Asilo, l'86 per cento dei richiedenti è accolto nei paesi in via di sviluppo |
Dal "redattore sociale" una sintesi del Rapporto sulla protezione internazionale 2014. In Pakistan il numero più alto in relazione al Pil. Seguono Etiopia e Kenya. Il primo paese sviluppato in classifica, la Serbia, è solo al 44esimo posto. In Europa dominano la classifica dell'accoglienza: Germania, Francia e Svezia. L'Italia è al quinto posto (nandocan). ROMA, 17 novembre 2014 - Alla fine del 2013, i paesi in via di sviluppo ospitavano 10,1 milioni di persone, equivalenti all'86 per cento dei rifugiati del mondo, il valore più alto degli ultimi 22 anni. I paesi in assoluto meno sviluppati hanno da soli provveduto a dare asilo a 2,8 milioni di rifugiati, corrispondenti al 24 per cento del totale mondiale. Lo sottolinea il Rapporto sulla protezione internazionale 2014, di Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati del ministero dell'Interno) - Anci (Associazione nazionale dei comuni italiani), Unhcr (Alto commissariato Onu per i rifugiati), Caritas e Fondazione