nandocan.it
100 scuole in Marcia per la pace |
Avevo 5 o 6 anni quando mi regalarono per la Befana un bombardiere giocattolo. Caricato a molla e appeso a un lampadario, sganciava dalle ali quattro piccole bombe, ognuna delle quali poteva contenere un "fulminante" che scoppiava cadendo sul pavimento. Intanto fuori dalla finestra sganciavano le bombe vere, eravamo in piena seconda guerra mondiale e al giornale orario di mezzogiorno il babbo faceva schierare me e i miei fratellini sull'attenti per ascoltare insieme il bollettino di guerra. Oggi mi vengono i brividi a ricordarlo, ma la retorica militarista di allora non riuscì a fare di me un bellicista. E sono certo che così accadrà anche ai miei nipotini nonostante la singolare passione per bandiere, armi e soldati che mostrano nei primi disegni infantili. Ciò non toglie niente all'opportunità, anzi alla necessità che gli "spiriti animali" siano, fin dall'adolescenza, accompagnati e guidati da una buona educazione alla pace, ai diritti umani e alla fraternità democratica. I