giuliocavalli.net
Morire d’agosto
Quello che più mi colpisce è l’apatia. Ma un’apatia frenetica come un ossimoro che non può essere altro che così. Questa bulimia di esserci senza starci, tra spiagge, montagne o balli d…