geekgamer.it
Spiegazione della pie-chart contenutistica di GeekGamer per Visual Novel - GeekGamer
La pie chart “distribuisce” ogni singola caratteristica del gameplay su una scala da 1 a 5. Noi di GeekGamer.it siamo convinti, infatti, che non esista gioco senza esperienza di gioco – il gameplay, appunto – e che, di conseguenza, debba essere analizzata e vLinearitàalutata l’esperienza in sé prodotta dall’interazione giocatore/gioco. Fan Service Il prodotto presenta quantità importanti di scene pruriginose o meno, dove un valore alto rappresenta un’incidenza maggiore e un voto basso destina automaticamente il videogioco a un’utenza giovane. ESEMPIO POSITIVO: Sakura Swim Club Esempio negativo: Phoenix Wright Ace Attorney Interazione La visual novel propone o meno meccanismi più vicini al videogioco classico, come mini-giochi, enigmi, esplorazione e sessioni in cui la narrazione è rotta da altre attività. ESEMPIO POSITIVO: Danganronpa Esempio negativo: Sakura Swim Club Linearità L’esito della storia può variare o meno a seconda delle scelte intraprese durante il gioco. ESEMPIO POSITIVO: Amnesia Esempio negativo: Danganronpa 2 o Phoenix Wright Fruibilità Gaijin Il prodotto vanta contenuti in grado di essere assimilati dal giocatore senza alcuna erudizione nell’ambito della cultura nipponica oppure il gioco è stato localizzato adattando i riferimenti giapponesi ad un audience occidentale (vedi Phoenix Wright) ESEMPIO positivo: Phoenix Wright Esempio negativo: Steins;Gate