geekgamer.it
Final Fantasy XV avrà due sistemi di combattimento - GeekGamer
Takizawa Masashi, capo game designer dell’attesissimo J-RPG Final Fantasy XV ha fatto maggiore luce sul bilanciamento della difficoltà del gioco. A differenza della maggiorparte dei videogiochi, dove è possibile scegliere liberamente fra diverse variazioni della curva di difficoltà, nel quindicesimo capitolo della serie Square Enix si potrà optare fra due modelli di battaglia differenti: uno richiederà un maggiore sforzo tattico e un apporto superiore nel campo della coordinazione fra riflessi e agilità col controller, mentre l’altro permetterà di godersi le schermaglie seguendo una filosofia più rilassata, diminuendo la velocità di input richiesti al giocatore fra un fendente e il successivo. Non è ancora ben chiaro come questo si concretizzerà su schermo, ma considerando che prima o poi pubblicheranno una nuova demo giocabile (a pagamento?), tanto vale attendere e sperare che questo ennesimo cambio radicale di game design non vada ad inficiare ulteriormente le tempistiche di sviluppo, ormai vicine a quelle di Duke Nukem Forever e tanti altri vaporware (o quasi!).