ddnblog.it
Anche i campioni si riposano | DDN Blog
Alain Gilles, belga, è cresciuto con un mito, quello di Eddy Merckx. Ed è proprio al “cannibale” (come veniva, con molta invidia, chiamato) che il designer ha dedicato la poltroncina Eddy. “In fondo, molti dei primi prototipi della storia del design sono stati realizzati in laboratori di ciclismo”, ci spiega Alain Gilles, “perché lì c’erano i maestri della lavorazione dei tubolari in metallo che servivano per quegli oggetti dallo stile essenziale”. La poltroncina Eddy è costruita, seguendo la stessa logica della costruzione delle biciclette, attorno ad una struttura in tubolare metallico, mentre la seduta è disegnata per essere confortevole ed ergonomica. Anche il modo in cui le varie parti della struttura sono connesse – attraverso sganci rapidi – è un chiaro riferimento al mondo del ciclismo. L’utilizzo di elementi distinti per comporre la struttura della poltroncina permette di giocare graficamente e creare così molte combinazioni variando colori e finiture. I braccioli possono essere completati con tasche laterali utili per conservare libri e riviste o tenere telecomandi a portata di mano. Eddy è disponibile con o senza poggiatesta.