unacasasullaroccia.wordpress.com
La fame e la sete
di Maria Elena Rosati trentamenouno “Antonio è immobile, accovacciato, con le gambe ritratte al petto; la bocca aperta, gli occhi sbarrati. Chiuso in un nodo indissolubile. Il suo respir…