poesiainrete.com
«Prodighi d’astri, cieli traboccanti» – Rainer Maria Rilke
34. Prodighi d’astri, cieli traboccanti splendono sull’affanno. Tu non piangere tra i cuscini, ma verso l’alto. Qui già dal tuo volto in lacrime, estenuato, ha inizio e si propaga il rapinoso spazi…