oggiscienza.it
Gnu e migrazioni, come il cerchio della vita si chiude nel Serengeti | OggiScienza
AMBIENTE – Enormi corpi spiaggiati, gonfi, pronti a esplodere da un momento all’altro a causa del gas accumulatosi nello stomaco e nelle viscere. Così molti hanno imparato a conoscere le balene morte, a riva. Ma quando uno di questi giganti muore negli oceani raggiunge il fondale pressoché intatto e, nel corso dei decenni, diventa una …