oggiscienza.it
All'origine delle sirene | OggiScienza
CRONACA - Tra i mammiferi acquatici il gruppo che comprende lamantini (3 specie della Famiglia Trichechidae: Trichechus manatus, Trichechus senegalensis, Trichechus inunguis) e dugonghi (1 sola specie della Famiglia Dugongidae: Dugong dugon) è quello dei sirenidi (Ordine Sirenia), gli unici a nutrirsi esclusivamente di piante acquatiche. Inoltre, a differenza di cetacei e pinnipedi, la storia evolutiva di questo ordine è ancora poco documentata a causa della scarsità di fossili a disposizione della comunità scientifica. Dal punto di vista filogenetico, i sirenidi sono universalmente riconosciuti come appartenenti ad un clade dei Paenungulata che comprende gli elefanti (Ordine Proboscidea) e gli iracoidei (Ordine Hyracoidea) di probabile origine africana (qui l'albero filogenetico dei mammiferi). I fossili più antichi (circa 48-50 milioni di anni fa) e quelli con caratteristiche più primitive di sirenidi, invece, appartengono alla famiglia Prorastomidae (generi Prorastomus e Pezosiren) e provengono dalla regione delle isole caraibiche. Questa incongruenza tra studi filogenetici e resti fossili ha da sempre limitato molto le speculazioni sull'evoluzione e la diversificazione di questo gruppo di mammiferi