oggiscienza.it
Il valium naturale degli ipersonni | OggiScienza
SALUTE - Una sostanza che funziona in maniera molto simile al Valium potrebbe essere alla base del disturbo contrario all'insonnia, che colpisce quele persone a cui 10 ore di sonno non bastano, per i quali caffè a altri stimolanti son solo acqua freca. L'ipersonnia è diversa dalla narcolessia, caratterizzata da improvvisi attacchi di sonno. Gli ipersonni tendono ad essere sonnolenti tutto il giorno e questa malattia colpisce spesso persone giovani fra i 20 e i 30 anni. David Rye, neurologo dell'Università Emory di Atlanta, sospettava che nella malattia sia ipmlicato un neurostrasmettitore chiamato GABA (i recettori per il GABA sono il target di farmaci come il valium). Il ricercatore ha prelevato del liquido cerebrospibnale dai pazienti