nabanassar.wordpress.com
La porta invisibile – Angelo Rendo
Non appena compresi che la pedanteria avrebbe svestito la solitudine della sua nudità per farne pornografia, chiusi la porta. E la lasciai aperta.