ilmiodiabete.com
Il sudore è molto promettente per i test non invasivi
L'Università di Cincinnati ha sviluppato un sensore che stimola il sudore sotto una minuscola toppa, anche quando chi lo indossa è freddo e riposato. Il sensore può fornire le stesse informazioni rilevate nel sangue, tranne che in modo non invasivo e per ore, consentendo ai medici di tenere