icalamari.com
Dalla Roma di La Capria, risbuca Elio Talarico, mio zio.
. . Avevo una zia una volta – sarebbe più corretto chiamarla prozia, era la sorella maggiore di mia nonna, ma io la chiamavo zia, zia Olga. Era molto bella, zia Olga, anche se, quando l’ho co…