emilioquintieri.com
Napoli: nelle “cittadelle” di Poggioreale, reportage dalla prigione che non dovrebbe esistere
Per le punizioni c’è la “cella zero”. Nelle altre, ventidue ore con la porta chiusa. La doccia è un miracolo. Qui la rieducazione è una chimera. Solo i lavoranti hanno le celle ap…