carminemangone.com
Maurice Blanchot, [chiosa di] “L’arrêt de mort”, 1948. Con note di F. Pretolani (gallizio) e C. Mangone
(…) Io stesso, non sono stato il malcapitato messaggero di un pensiero più forte di me, né il suo zimbello, né la sua vittima, perché questo pensiero, se mi ha vinto, ha vinto solo gra…