buongustaidicalabria.it
Anice Bosco 70 cl
Anice Bosco L' uso dell'anice come aromatizzante naturale possiede origini davvero antichissime e cha affondano le loro radici già negli albori e il loro consumo era davvero diffuso già a partire dagli antichi Romani. Essi se ne servivano per aromatizzare cibi, bevande e soprattutto vino e inoltre veniva utilizzato anche per scopi terapeutici in quanto le sue innumerevoli proprietà lo rendevano un prodotto medicamentoso e di eccellente efficacia. Nel corso dei secoli il suo consumo si è accentutato e diffuso sempre di più, sino a diventare, ai giorni nostri, un prodotto che viene ampiamente consumato nei locali poiché utilizzato come ingrediente in numerosi cocktail. Uno fra tanti? Il cocktail a base di Anice Bosco che vogliamo di seguito proporvi, rigorosamente after dinner, da consumare insomma dopo pasto e dalle eccellenti proprietà digestive, ideale per chi tendenzialmente soffre d'acidità di stomaco e che non vuole rinunciare al sapore forte e deciso dell'Anice Bosco. Anice Bosco: provalo nei tuoi cocktail Gli ingredienti da utilizzare per la preparazione di questo cocktail sono: 10 cl. vodka, 20 cl liquore Anice Bosco, 1 spruzzo blue curacao, zucchero di canna, trancia di limone, ghiaccio cristallino. Preparazione: il bicchiere dovrà essere precedentemente raffreddato, successivamente appoggiato in una ciotola dove avrete messo del zucchero di canna. Contemporaneamente mettete nello shaker prima il ghiaccio cristallino, poi si verserà prima la vodka, poi l' Anice Bosco ed infine il liquore bue curacao. Si dovrà shakerare rapidamente ed infine versare nel bicchiere precedentemente decorato con lo zucchero e la rondella di limone. Questo cocktail nel tempo passato a deliziato il palato di molti giovani nelle serate danzante nelle discoteche provinciali, si chiamava 'Angelo azzurro' e nelle zone torinesi ed albesi 'Laguna Blu'. Chi fosse l'ideatore, non si sa, è stato tramandato da generazione in generazione, oggi poco richiesto. Bere con moderazione è d'obbligo, ma soprattutto bere con una cultura del saper bere bene e moderato