baruda.net
A Carlo Picchiura
In queste giornate di corse e di reparti d’ospedale, non si riesce nemmeno a salutare i compagni che se ne vanno: le notizie dal mondo arrivano sconnesse e in ritardo, e queste pagine vivono …