amedit.me
UN INSULTO DI BELLEZZA | Gli angeli di Cocteau, le lettere tra Umberto Saba e Sergio Ferrero | AMEDIT
di Massimiliano Sardina Vorrei non essere così stupido e saperle dire che le voglio bene, e che questo le servisse e le facesse piacere. Stia bene. A presto. Suo Sergio. Caro Sergio… Carissimo Saba… sono voci che sembrano appartenere a un altro mondo, eppure non sono trascorsi che settant’anni scarsi. Sergio Ferrero, poeta alle prime armi e commesso di libreria, …