amedit.me
NOI CHE A VERCELLI… | AMEDIT
di Marco Genti Nei rutilanti anni ’80, noi gay vercellesi si viveva in pianta stabile seduti sulle panchine della stazione di Vercelli, pronti ad esser guardati con curiosità frammista ad ilarità dai passanti, celati da automobili che correvano nella rotonda antistante i giardini. Spesso codesti individui si prendevano la briga di girarci più volte e di gridarci ogni epiteto che …